Quattro elementi fondamentali della struttura organizzativa

Gestire una piccola impresa spesso significa che i soldi iniziano e finiscono con te. Ma se vuoi attrarre e mantenere dipendenti qualificati per aiutare a distribuire le responsabilità, hai bisogno di una gerarchia organizzativa che promuova la comunicazione, definisca la catena di comando e mostri ai dipendenti come far progredire la loro carriera su per la scala.

Le strutture organizzative tradizionali sono disponibili in quattro tipi generali: funzionale, divisionale, a matrice e piatta, ma con l'ascesa del mercato digitale, le strutture organizzative decentralizzate e basate sul team stanno sconvolgendo i vecchi modelli di business. Prima di stabilire un modo innovativo per gestire la tua impresa, dedica un po 'di tempo a comprendere il vecchio stampo, quindi traccia un sentiero.

Struttura organizzativa funzionale

Sotto una struttura organizzativa funzionale, le persone che svolgono compiti simili vengono raggruppate in base alla specialità. Quindi tutti i contabili vengono inseriti nel dipartimento finanziario e così via per i dipartimenti marketing, operazioni, senior management e risorse umane.

I vantaggi di questo tipo di struttura includono un rapido processo decisionale, perché i membri del gruppo possono comunicare facilmente. Possono anche imparare gli uni dagli altri, poiché possiedono già competenze e interessi simili.

Struttura divisionale basata sui prodotti

In una struttura divisionale, la tua azienda raggruppa i lavoratori in team in base ai prodotti o ai progetti che soddisfano le esigenze di un certo tipo di cliente. Ad esempio, un panificio con un'attività di catering potrebbe strutturare la forza lavoro in base a una clientela chiave, come un reparto matrimoni e un reparto vendita all'ingrosso. La divisione del lavoro in questo tipo di struttura garantisce che i lavoratori che realizzano prodotti simili possano ottenere una maggiore efficienza e una maggiore produzione.

La struttura a matrice combina modelli funzionali e divisivi

Una struttura a matrice combina elementi dei modelli funzionali e divisionali, quindi è più complessa. Raggruppa le persone in dipartimenti funzionali di specializzazione, quindi le separa ulteriormente in progetti e prodotti di divisione.

In una struttura a matrice, i membri del team hanno maggiore autonomia e ci si aspetta che si assumano maggiori responsabilità per il loro lavoro. Ciò aumenta la produttività del team, promuove una maggiore innovazione e creatività e consente ai manager di risolvere in modo cooperativo i problemi decisionali attraverso l'interazione di gruppo. Questo tipo di struttura organizzativa richiede molta pianificazione e impegno, rendendolo appropriato per le grandi aziende che hanno le risorse da dedicare alla gestione di un quadro aziendale complesso.

Struttura organizzativa piatta

Una struttura organizzativa piatta tenta di interrompere il tradizionale sistema di gestione top-down della maggior parte delle aziende. La gestione è decentralizzata, quindi non esiste un "capo" quotidiano. Ogni dipendente è il capo di se stesso, eliminando burocrazia e burocrazia e migliorando la comunicazione diretta.

Ad esempio, un dipendente che ha un'idea non deve superare tre livelli di dirigenti superiori per trasmettere l'idea alla persona chiave che prende la decisione. Il dipendente comunica semplicemente direttamente con il target a livello di peer-based.

Un'azienda che adotta questo tipo di struttura per scopi quotidiani tipicamente stabilisce uno speciale sistema di gestione top-down per progetti o eventi temporanei.